14 giugno 2019: Vamas continua a crescere e così la sua filiera

14 giugno 2019: Vamas continua a crescere e così la sua filiera

Il suolificio Vamas, nato nel 1973 e fornitore delle più note griffe della calzatura, con l’inaugurazione del nuovo sito a Ponte a Egola alla presenza di autorità locali e del Governatore della Regione Toscana Enrico Rossi, segna un’ulteriore tappa nel recupero di aree e capacità produttive. Con quello appena inaugurato, sono 5 gli stabilimenti collegati dal Patto di filiera avviato nel 2017 con la prospettiva di compiere il prossimo passo aprendo una unità produttiva a Civitanova Marche.
Vamas ha raggiunto la capacità produttiva di circa 3 milioni di paia l’anno (gran parte TPU ma anche cuoio) passando in pochi anni da 22 a 48 milioni di fatturato e a 450 dipendenti. Con un network di stabilimenti a Km 0 sta progressivamente orientando la produzione sia verso l’industria 4.0 che verso l’economia circolare e le lavorazioni a impatto zero.
Con il Progetto VINCI (Vamas Impegno a Crescere Insieme) il Consorzio Quinn partecipa attivamente al percorso evolutivo verso gli obiettivi di crescita che Vamas continua a perseguire.